“Jingle bells, jingle bells, jingle all the way

Oh, what fun it is to ride in a one horse open sleigh”.

Tra poche settimane è Natale, la corsa al regalo è già iniziata, le strade si vestono a festa, e la sera oltre alla luce dei lampioni osserviamo come bambini le luminarie accese lungo le vie. Nella mente di ciascuno aleggia però sempre la stessa domanda: “Cosa regalerò?”. E se fosse un bel romanzo? Una raccolta di racconti? Un volume di fiabe? Per gli amici de “Lo scaffale dei libri” ecco alcuni preziosi suggerimenti! 

La mamma è sempre la mamma, quindi lei merita il meglio. Allora Ogni storia è una storia d’amore di Alessandro D’Avenia potrebbe essere una buona idea. L’amore salva? Quante volte ce lo siamo chiesti, avvertendo al tempo stesso l’urgenza della domanda e la difficoltà di dare una risposta definitiva? In questo libro incontriamo, anzitutto, una serie di donne, accomunate dal fatto di essere state compagne di vita di grandi artisti. Muse, specchi della loro inquietudine e spesso scrittrici, pittrici e scultrici loro stesse, argini all’istinto di autodistruzione, devote assistenti, o invece avversarie, anime inquiete incapaci di trovare pace. Alessandro D’Avenia cerca di dipanare il gomitolo di tante diversissime storie d’amore e di intrecciare il filo narrativo che le unisce. Un libro che muove dalla meraviglia e sa restituire meraviglia al lettore. Anche Oltre l’inverno di Isabel Allende potrebbe essere una buona lettura. Brooklyn, ai giorni nostri. Durante una tempesta di neve, Richard Bowmaster, professore universitario spigoloso e riservato, tampona la macchina di Evelyn Ortega, una giovane donna emigrata illegalmente dal Guatemala. Quello che sembra solo un banale incidente prende tutt’altra piega quando Evelyn si presenta a casa del professore per chiedere aiuto. Smarrito, Richard si rivolge alla vicina, che conosce a malapena, Lucía Maraz, una matura donna cilena con una vita complicata alle spalle. Lucía, Evelyn e Richard, tre persone molto diverse tra loro, si ritrovano coinvolte in un thriller dalle conseguenze imprevedibili. Tre destini che Isabel Allende incrocia per dare vita a un romanzo mozzafiato e molto attuale sull’emigrazione e l’identità americana, le seconde opportunità e la speranza che, oltre l’inverno, ci aspetti sempre un’invincibile primavera.

Tanti auguri, papàClive Cussler piace molto a mio padre, quindi Mare apertoperché no?1910, sul transatlantico britannico “Mauretania” viaggiano due scienziati europei artefici di una sensazionale scoperta, che nascondono nel timore di vederla cadere nelle mani sbagliate. Durante il viaggio i due rischiano di essere rapiti, ma l’intervento provvidenziale dell’intrepido capo della “Van Dorn Detective Agency” in persona, Isaac Bell, li salva. Gli assalitori però non si danno per vinti, e in un secondo attacco uno dei due scienziati perde tragicamente la vita. Isaac Bell si ritroverà coinvolto in una schermaglia letale contro un agente segreto senza scrupoli che non si fermerà davanti a niente. Oppure Le politiche pubbliche. Problemi, soluzioni, incertezze, conflitti di Luigi Bobbio. Le politiche pubbliche sono ciò che fanno le istituzioni, spesso in relazione con soggetti privati, per affrontare i problemi collettivi, come – per esempio – la disoccupazione, l’inquinamento, il terrorismo, la povertà, l’immigrazione e moltissimi altri. Perché alcuni problemi vengono affrontati e altri no? Con quali logiche si muovono e interagiscono gli attori nella definizione delle politiche? Di quali strumenti possono servirsi? Come possono affrontare le incertezze circa il futuro? Come gestiscono i conflitti? Perché la fase di attuazione è spesso più importante di quella in cui si prendono le decisioni a livello politico? Come si può valutare se una politica pubblica ha funzionato? Perché in certi momenti una politica pubblica subisce un forte cambiamento? Quali strategie e quali strumenti può adottare un analista delle politiche pubbliche per rispondere empiricamente a queste domande? Interessante che ne dite?

Ad un fratello o una sorella non vuoi regalare l’ultimo di Stephen King? Sleeping beauties scritto con il figlio Owen. Dooling è una piccola città fortunata con una splendida vista sui monti e lavoro per tutti. È a Dooling, infatti, che qualche anno fa è stato costruito un carcere all’avanguardia destinato solo alle donne, che siano prostitute o spacciatrici, ladre o assassine, o ancora tutte queste cose insieme. Una di loro, in una notte agitata, annuncia l’arrivo della Regina Nera. Per il dottor Norcross, lo psichiatra della prigione, è routine, un sedativo dovrebbe sistemare tutto. Per sua moglie Lila, lo sceriffo della cittadina, potrebbe essere un presagio…  Le ragazze amano le storie d’amore quindi perché non pensiamo a Tutta colpa di Mr Darcy di Shannon Hale come dono alla sorella romantica? Che cosa distingue una semplice lettrice di Jane Austen da Jane Hayes? Tutto: nella sua testa parole come “orgoglio”, “pregiudizio”, “ragione”, “sentimento” hanno un significato ben diverso da quello del dizionario, e soprattutto, per lei, non c’è nessun uomo al mondo di cui valga la pena innamorarsi. Perché nessun uomo sarà mai Fitzwilliam Darcy, tranne Colin Firth nella migliore interpretazione della sua carriera, si capisce. Un viaggio  dove ha sempre sognato di andare, complice l’eredità di una prozia;  Jane parte per Pembrook Park, Inghilterra. L’unico posto dove, tra costumi d’epoca, carrozze, balli di gala e rigida etichetta, per una modica cifra anche puoi vivere il tuo sogno austeniano. E magari innamorarti.…

Per fratellini e sorelline abbiamo Mortina. Una storia che ti farà morire dal ridere di  Barbara Cantini: Mortina è una bambina, ma è diversa dagli altri: è una zombie. Vive a Villa Decadente con la zia Dipartita e per amico ha un levriero albino di nome Mesto, da cui non si separa mai. Un giorno però arriva l’occasione giusta per  trovare nuovi amici: la festa di Halloween! Mortina non deve nemmeno travestirsi… Ma cosa succede quando gli altri bambini scoprono che lei non indossa nessuna maschera? In alternativa Tutte le fiabe edizione della Newton Compton delle più belle storie dei Grimm, perché ancor oggi abbiamo bisogno di favole. Ovviamente devo saper leggere o avere qualcuno che le legga teneramente per loro … E per il nostro amore? È veramente ardua scegliere: io personalmente ho come compagni di vita libri, libri, e ancora libri, non è facile trovare un’ idea! Anche perché senza sapere se chi vi è accanto ama leggere e quali tipi di letture preferisce, la vedo dura… Ho trovato: punto tutto su Nulla succede per caso in amore di Robert Hopcke. Quante volte abbiamo pensato che, se quel giorno non avessimo perso l’autobus o l’auto non ci avesse lasciato a piedi, forse non avremmo mai incontrato la persona che adesso vive al nostro fianco? Dopo lo straordinario successo di Nulla succede per caso, lo psicoterapeuta junghiano torna ad esplorare l’ambito in cui le coincidenze significative hanno un particolare rilievo, ossia quello dell’amore e degli affetti familiari. Raccontando e interpretando le esperienze di pazienti, colleghi, amici, e quelle strettamente personali, l’autore dimostra quanto gli «eventi sincronistici» siano stati determinanti per chi li ha vissuti, e come abbiano radicalmente modificato il loro sguardo sul mondo.

Contenti? “Ohhhhh Jingle Bells, Jingle Bells, Jingle all the way! What fun it is to ride In a one-horse open sleighhhhh!”. In cuor mio spero di avervi aiutati! E poi cos’altro posso dire? Credo che un libro sia sempre un regalo gradito, che sa impreziosire chi lo riceve, ma riscaldare anche il cuore di chi lo dona.

 

Arianna Puri