Finalmente è arrivato il giorno più bello per noi studenti universitari, quello della laurea! Ma vi siete mai chiesti perché si indossa la corona di alloro per celebrare questo giorno?

Se avete sempre avuto questa curiosità, in questi 5 punti spiegheremo da dove deriva questa usanza:

  1. È un’antica tradizione che risale addirittura ai tempi dei romani: proprio il termine “ laurea” deriva dal latino laurus nobilis, che indica la pianta di alloro.

  1. Questa tradizione romana è legata al mito di Apollo: la pianta di alloro era quella sacra  al dio delle arti. Essendo considerato simbolo di saggezza ed intelligenza, il capo di Apollo veniva ornato con la corona di alloro. Da qui la tradizione di cingere il capo con le foglie di questa pianta. Nei tempi antichi i portatori della corona di alloro vantavano questo onore in merito alle proprie gesta onorevoli. Se pensiamo ai grandi poeti del passato, come non possiamo avere in mente Dante, conosciuto proprio come il sommo poeta? Tuttavia, non è l’unico che spesso viene raffigurato con la corona di alloro perché, ad esempio, anche Cesare e Napoleone hanno avuto questo onore.

  1. La corona di alloro è quindi un simbolo che serve a ricordare sia l’impegno che la fortuna di aver acquisito conoscenza, grazie agli studi compiuti: il portatore della corona di alloro entra ufficialmente a far parte della cerchia dei sapienti.

  1. Non solo i romani utilizzavano una corona per cingere il capo dei propri eroi, bensì anche i greci; anche se la loro versione era fatta con foglie di ulivo e non di alloro. Essa era utilizzata per ornare il capo degli atleti vincitori delle olimpiadi.

  1. L’alloro non perde le foglie (entra nella categoria dei sempreverdi come anche l’edera ed il cipresso) è anche simbolo di immortalità, quindi gloria immortale. In questo senso viene utilizzato molto anche in pittura, proprio per raffigurare personaggi eroici la cui gloria verrà per sempre ricordata.

Abbiamo quindi scoperto che questa tradizione è davvero molto antica, e che non si tratta di un semplice accessorio di stile che il neolaureato indossa solamente per scattare qualche foto carina. Come la storia ci insegna la stessa corona di alloro viene donata al ragazzo o ragazza dai genitori o dai partenti, in alcuni casi anche da amici stretti. Viene posta sulla testa del neolaureato, ovviamente, dopo la discussione della tesi. Oltre alla corona di alloro, un neolaureato che si rispetti avrà anche un bel mazzo di fiori da accompagnare alla tesi, che mostrerà fieramente al momento degli scatti di rito per festeggiare. Trattandosi di fiori freschi, inutile dire che, una volta conclusi i festeggiamenti, sarà bene riporli in un vaso con dell’acqua. Per quanto riguarda la corona di alloro, esiste in realtà un trucchetto per non farla appassire. Anche se abbiamo detto che è una pianta sempreverde a lungo andare è possibile che le foglie della vostra corona si ingialliscano: a questo proposito potete spruzzarci sopra della lacca per capelli per mantenerle del colore ideale! Così riuscirete a mantenere “in vita” la vostra corona per ricordare il vostro giorno più bello!

 

Melania Rinaldi