La ricetta di oggi ha per protagonista un ingrediente tipicamente autunnale: il fungo! Useremo quelli champignon, ma sono ottimi anche i porcini per la preparazione dei nostri ravioli. Lo speck e il taleggio poi daranno il sapore deciso al piatto.

Ingredienti

Per la pasta:

  • 500gr di farina per pasta
  • 4 uova
  • 2 tuorli

Per il ripieno:

  • 150gr di ricotta
  • 150gr di speck
  • 150gr di funghi porcini
  • 150gr di taleggio a cubetti
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Noce moscata q.b. (potete anche non metterla, io ad esempio non la uso)

Per la salsa:

  • 250gr di passata di pomodoro
  • 5 pachini ben maturi
  • Uno spicchio d’aglio
  • Mezza cipolla
  • Due foglie di basilico
  • Olio q.b.
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.
  • Parmigiano q.b.

Per prima cosa preparate il ripieno. Iniziate con il lavare, pulire e sbollentare i funghi, dopodiché tritateli nel mixer con un goccio d’olio. Sempre con l’aiuto del mixer, tritate anche lo speck. Fatto ciò in una ciotola uniteli alla ricotta (setacciata in precedenza) e aromatizzate con sale, pepe e noce moscata. Coprite la ciotola con la pellicola e mettete a riposare il composto in frigo per almeno un’oretta in modo tale che si compatterà e sarà più facile usarlo per riempire i ravioli. Nel frattempo, preparate la pasta fresca per i ravioli. Su un piano di lavoro in legno, create una fontanella con la farina e rompetegli al centro le uova e aggiungete i tuorli, a questo punto impastate energicamente fino ad ottenere un impasto omogeneo, dopodiché stendete la pasta o con il mattarello o con l’aiuto di nonna papera. La sfoglia che stendete deve essere molto sottile, quasi trasparente. Una volta stesa la pasta ritagliate dei quadrati in numero pari perché ne vanno usati due per raviolo (una base e un capello). A questo punto inserite il ripieno in una saccapoche e mettete un po’ d’impasto sulla base del raviolo e al centro un cubetto di taleggio; poi bagnate con un po’ d’acqua il bordo della base e coprite con il cappello e sigillate le due parti tra loro con l’aiuto di una forchetta (che darà il tipico bordo ondulato ai ravioli). Realizzati i ravioli, preparate la salsa mentre mettete a bollire l’acqua per la pasta. In una padella di almeno 28cm di diametro mettete un goccio d’olio, la salsa di pomodoro, i pachini, i vari odori e due bicchiere d’acqua. Lasciate sobbollire tutto per un quarto d’ora. Una volta pronto il sugo, cuocete per 5 minuti i ravioli, e poi una volta cotti scolateli, saltateli in padella e serviteli con una spolverata di parmigiano. Potete accompagnare il tutto con un ottimo bicchiere di vino bianco.

Buon appetito.

Marilena De Angelis.