Chi ha mi detto che per fare dolci ci vuole tanto tempo e si deve essere esperti di pasticceria? Se avete letto gli altri articoli di cucina che ho scritto per questa rubrica, in particolare la ricetta dei pancakes, spiego come io stessa non sia una grande cuoca. Infatti è stato proprio durante il mio erasmus che, dovendomi arrangiare a preparare da mangiare, ho scoperto che cucinare non mi dispiace poi così tanto. In particolare, proprio come mia mamma, adoro preparare dolci; non essendo una grande esperta di cucina mi piace cimentarmi in ricette semplici dove il margine di errore risulta minimo, infatti, per preparare qualcosa di buono non servono un sacco di ingredienti o procedimenti laboriosi. Questa settimana vi propongo un dolce semplice, che io stessa ho preparato diverse volte e ho imparato a fare in erasmus e che riscuoteva successo tra le mie coinquiline: sto parlando del croccante alle mandorle. Avete capito. Detto così sembra una cosa difficile, ma in realtà bastano solo due ingredienti e il gioco è fatto. Qui di seguito vi elenco il metodo per preparare il croccante e quindi ottenere un dolce semplice ma sempre gradito. Premetto che con le dosi per le mandorle vado a occhio, misurando con una scodella,  poi comunque dipende da quanto grande volete che venga il vostro croccante, più ingredienti mettete e più grande uscirà! Ma adesso vediamo insieme il procedimento:

Ingredienti

Una scodella di media grandezza di mandorle

100 gr di zucchero

Come primo step un consiglio più che vero passaggio per la preparazione, ovvero mettere le mandorle in forno per circa 10 minuti, forno caldo non più di 180 gradi, giusto per tostare le mandole, ma occhio a non bruciarle! Intanto che avete le mandorle a tostare in forno, prendete lo zucchero e fatelo sciogliere in un pentolino. Tenete lo zucchero sempre mescolato per evitare grumi, infatti, deve risultare liquido ed uniforme. Una volta sciolto lo zucchero, sempre nel pentolino, aggiungete le vostre mandorle tostate e mescolate bene così da farle uniformare lo zucchero. Una volta che gli ingredienti vi sembreranno uniformati bene riponete il tutto su uno strato di carta da forno, per poi appiattirlo servitevi di un ulteriore foglio di carta da forno da mettere sopra il croccante, così con un matterello o anche con le mani riuscirete ad appiattirlo e dargli una forma. Una volta appiattito ed uniformato, procedete con il taglio; io solitamente lo taglio in piccoli rettangoli. Ed ecco il vostro croccante di mandorle finito , semplice e veloce, che potete mangiare da solo o usare come decorazione per altri dolci.

Melania Rinaldi