La ricetta che vi propongo oggi ha un gusto esotico: useremo, infatti, un tipo particolare di riso che si produce soprattutto in Cina, anche se negli ultimi anni lo troviamo prodotto anche nelle risaie italiane. Il piatto cucinato oggi è il riso “Venere” che prende questo nome dai racconti della tradizione cinese che lo descrive come un cibo particolarmente afrodisiaco. Questo riso ha anche ottime proprietà nutrizionali poiché contiene fosforo e magnesio in quanto è integrale come si può notare dal colore nero naturale che lo caratterizza.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300gr di riso
  • 250gr di gamberetti già sgusciati
  • Una bustina di zafferano
  • Mezza cipolla
  • Due cucchiai di parmigiano
  • Peperoncino q.b.
  • Olio q.b.
  • Sale q.b.

Per prima cosa preparate la salsa per condire il riso. In una padella antiaderente versate un paio di cucchiai d’olio e lasciate soffriggere con la mezza cipolla tritata finemente e il peperoncino. Una volta realizzato il soffritto versate i gamberetti insieme allo zafferano (sciolto in un bicchiere di acqua bollente) e salate in base al vostro gusto (state attenti a non esagerare se usate i gamberetti in salamoia perché sono saporiti già di loro). Lasciate cuocere il tutto a fuoco lento per circa cinque minuti.

Nel frattempo cuocete il riso in acqua bollente salata e occhio alla cottura, perché questo tipo di riso tende a scuocere, quindi se sulla confezione c’è scritto 20min voi scolatelo a 15min poiché completerete la cottura ripassandolo in padella con la salsa. Una volta cotto mettetelo nella padella del sugo con un mestolo di acqua di cottura e i due cucchiai di parmigiano che daranno cremosità al piatto. Fatto ciò impiattate e servitelo accompagnato da un buon bicchiere di vino bianco particolarmente secco.

Buon Appetito.

Marilena De Angelis