Chi non ha mai sognato guardando un film? Soprattutto se condito da un’incredibile storia d’amore e un fantastico guardaroba pieno di look straordinari? Julia Roberts in “Pretty Woman” ne è l’esempio perfetto, per tutta la durata del film sfoggia un look più bello dell’altro, in un’escalation di colori, forme e colore ormai intramontabili legati alle scene in cui i protagonisti si facevano gli occhi dolci a vicenda. L’abito che incontriamo per primo nel film è il mitico tubino attillato e tagliato in vita da un anello (grande tendenza di quest’anno) che unisce il top e la gonna proprio all’altezza sensuale dell’ombelico. Questo abito iconico e leggendario che ha stregato le donne e affascinato gli uomini è entrato nell’immaginario comune. Un must da avere! A realizzare questo desiderio ci ha pensato Georgiana Huddart, stilista di Hunza G, già ampiamente amante dello stile anni ottanta e novanta.

La versione dell’abitino in lycra della Roberts è stata praticamente riprodotta in modo uguale all’originale creando un adattamento in blu – come nel film – e poi in  nero e in rosso. Il vestito, diventato virale nel giro di un solo giorno, è stato messo in vendita dall’e-commerce Asos al costo di 183,99 ed è già al momento sold out, tanto che le donne di tutte le mondo sperano presto in un riassortimento. Questa idea di fare leva su un denominatore facile come il fascino di un film senza tempo è anche la dimostrazione di come la moda sia ciclica, un continuo ritorno al passato, come ha ben dimostrato la stagione 2016/2017 che ha visto il remake in passerella e poi nella vita di tutti giorni dell’opulenza e dell’eccentrità degli anni 80 per poi arrivare, dolcemente, nel pieno splendore degli anni 90 con forme più pulite e lisce, meno volumi  e il gusto per l’intramontabile colore nero. Gli anni 90 hanno segnato un modifica essenziale di moda e costumi, la tecnologia ha iniziato a gettare le basi per le sue grandi rivoluzioni e la moda ha cominciato a seguire questo bisogno di dinamismo, un ritorno questo che riporta i giovani adulti di oggi dentro un mondo di sogni  e infanzia,  invece i più grandi alla malinconia di un tempo in cui la tecnologia non era ancora parte integrante della nostra esistenza. C’è quindi quest’anno nel vestire una voglia di stupire con semplicità, come quell’anello sull’ombelico della Roberts nel film Pretty Woman, lineare e perfettamente bilanciato con il resto del corpo. Gli ornamenti metallici tornano interpreti indiscussi per trattenere e aggrappare pezzi di stoffa e pelle nella prossima estate, e se la Roberts è appena stata decretata la donna più bella dell’anno, non c’è da avere timore nel voler tentare di indossare questi vestiti come lei. Facciamo partire la colonna sonora del film e come la protagonista armiamoci di sacchetti immensi, come dire è ora di fare shopping negli anni 90!

Qui qualche idea di abiti con gli anelli:

https://www.zara.com/it/it/donna/nuovi-arrivi/vestito-scollo-halter-anello-c805003p4482563.html

https://www.zara.com/it/it/donna/vestiti/visualizza-tutto/abito-stampa-batik-c719020p4482550.html

https://www.zara.com/it/it/donna/vestiti/visualizza-tutto/vestito-bretelle-sulla-schiena-nastro-c719020p4575008.html

http://www.ovs.it/abito-longuette-con-stampa-all-over/008777314.html?dwvar_008777314_size=040&dwvar_008777314_color=38&cgid=Donna_1_2017-Abiti_1_2017

E se non trovate uomini aitanti che sorreggono i sacchetti pieni di vestiti come alla Roberts, lo shopping online è sempre un’ottima e comoda idea per i vostri acquisti!

Marta Borroni