Nonostante girino ancora per casa residui di uova di cioccolata, colombe e salamini (la pastiera no, quella è stata un successone, a fine pranzo era già scomparsa!) ormai è chiaro che la Pasqua è proprio passata. E se anche voi come me non avete badato né alla dieta né tantomeno alla salute, è arrivato il momento di depurarsi un po’!

Quindi oggi vi presento finalmente la mia grande passione, l’elettrodomestico che ha cambiato la mia vita, perché mi permette di preparare pasti leggeri e gustosissimi praticamente facendo quasi tutto da sola: la vaporiera elettrica! La vaporiera è piuttosto economica, e grazie ai vari ripiani cuoce contemporaneamente varie pietanze insieme.

Ma vediamo una bella ricetta leggera e gustosa (e gluten free) che potete prepararvi per ripulirvi un po’ dagli stravizi delle feste: i ravioli cinesi al vapore!

Ingredienti:

  • 200g di farina di riso
  • acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 100g di gamberetti sgusciati
  • 1 verza
  • 1 o 2 carote
  • 1 porro o cipolla
  • Zenzero, soia, scorza di limone

 

Impasto: in una ciotola mescolate la farina con un po’ d’acqua fino ad ottenere una palla omogenea, né troppo secca né troppo liquida. Lasciate riposare in frigorifero, avvolta da una pellicola, per almeno un’ora.

Ripieno: Lavate la verdura, e conservate da parte le foglie esterne della verza. Tritate le verdure e unite i gamberetti, una punta di zenzero grattugiato e un po’ di scorza di limone, sempre grattugiata. Aggiungete i gamberetti, interi o tritati a piacere.

A questo punto stendete la pasta con un mattarello e fate dei cerchi di circa 10 cm di diametro (potete usare una tazza da caffellatte, o uno stampo per biscotti se lo avete). In ogni cerchio disponete un cucchiaio di impasto, e con le mani bagnate, chiudete il disco a metà. Disponete le foglie di verza nei cestelli della vaporiera e adagiateci sopra i ravioli. Cuocete per circa mezz’ora… E buon appetito!

Ginestra Odevaine