Un piatto salato tipico della Pasqua, oltre al classico agnello al forno con le patate, è il casatiello napoletano, che non è altro che un ciambellone salato con all’interno salumi e formaggi a volontà. Vediamo insieme passo passo come realizzarlo!

Per preparare questa ricetta occorrono:

  • 375 ml d’acqua
  • 650gr di farina00
  • 10gr di lievito di birra fresco
  • 15gr di sale fino
  • 25gr di strutto
  • 25ml d’olio extravergine d’oliva
  • Pepe nero q.b.
  • 150gr di salame napoletano
  • 150gr di provolone (piccante o dolce in base ai gusti)
  • 150gr di pecorino
  • 4 uova

Per prima cosa sciogliete il lievito nell’ acqua, dopo aver fatto ciò preparate una spianatoia e disponete la farina a mo’ di fontana e versate nel centro l’acqua con il lievito, il sale, lo strutto, l’olio d’oliva e il pepe. A questo punto impastate il tutto fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo. Una volta data una forma sferica all’impasto lasciatelo riposare per un paio di ore e nel frattempo preparate il ripieno. Iniziate con lo spellare e tagliare a cubetti il salame tipo Napoli e poi riducete sempre a cubetti anche il provolone. Per il pecorino vi consiglio di comprare quello già grattugiato perché risulterà più fino rispetto a quando lo si grattugia a casa, però se avete in casa un pezzo di forma riducete in polvere la quantità necessaria con l’aiuto di una grattugia per formaggi. La quantità di pecorino può essere sostituita con il parmigiano oppure potete mettere 75gr di pecorino e 75gr di parmigiano. Una volta che il composto sarà lievitato ritagliate circa 80gr d’impasto e lasciatelo da parte e stendete il composto restante con un mattarello dandogli una forma rettangolare con lo spessore di un centimetro circa. A questo punto cospargete con il pecorino e aggiungete i cubetti di provolone e salame (se volete potete aggiungere anche 100gr di olive denocciolate e tagliate a cubetti).

Quando avrete riempito, create un rotolo e dategli la forma di una ciambella unendo bene le due estremità e trasferitelo in uno stampo (imburrato e infarinato) da 24 cm tipico per la cottura del ciambellone. A questo punto disponete le 4uova crude (lavate bene il guscio) in 4 punti equidistanti sulla superfice del casatiello premendo leggermente in modo tale che si incastrino nell’impasto e ingabbiatele disponendo a croce due filoncini su ogni uovo che realizzerete con gli 80gr d’impasto lasciati da parte in precedenza. Coprite ora il casatiello e lasciatelo lievitare per almeno un’ora, una volta lievitato cuocetelo in forno preriscaldato a 180° per un’ora / un’ora e dieci minuti. Una volta cotto sarà pronto per essere servito accompagnato da un buon bicchiere di vino dal gusto frizzante e robusto. Potete conservarlo per 4-5 giorni in un contenitore ermetico.

Buon appetito e Buona Pasqua, cari amici!

Marilena De Angelis