Oggi prepariamo un primo piatto un po’ più complesso, ma adatto ad un pranzo in famiglia della domenica o delle feste, infatti, potrete servirlo come portata principale anche per il giorno di Pasqua.

Per preparare questa ricetta occorrono:

Per la pasta all’uovo:

  • 500g di farina0
  • 4 uova
  • Un cucchiaio d’olio d’oliva
  • Sale q.b.

Per il ripieno:

  • 1kg di patate
  • Un ciuffo di prezzemolo
  • 3 spicchi d’aglio
  • 50g di parmigiano
  • Olio d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Per il condimento:

  • Burro q.b.
  • 4 o 5 foglie di salvia

Per prima cosa iniziate con il preparare il ripieno. Lessate in acqua bollente e salata il chilo di patate e una volta cotte (fate la prova della forchetta, se si infilzeranno facilmente, lo saranno) pelatele, premetele con lo schiacciapatate e lasciatele intiepidire. Nel frattempo realizzate un soffritto con il prezzemolo, l’aglio, il parmigiano, il sale, il pepe e l’olio. A questo punto unite le patate con il soffritto e amalgamate il tutto per bene; poi lasciate riposare. Ora prendete una spianatoia e formate una fontana con la farina e aggiungete le uova, il cucchiaio d’olio e il pizzico di sale e impastate energicamente la pasta fresca fino ad ottenere un composto omogeneo e poi stendetelo con un mattarello, la sfoglia dovrà essere sottile. Una volta ottenuta quest’ultima, tagliatela a strisce e ponete su una striscia un cucchiaio di composto ogni 5 cm. Fatto ciò coprite con una seconda striscia e fate aderire bene pigiando i bordi intorno al composto con le dita o con l’aiuto di una forchetta.

A questo punto tagliate i ravioli con l’aiuto di un coppapasta della forma che più vi piace oppure dategli una forma circolare utilizzando la rotella con i bordi lavorati, che si usa proprio per realizzare le paste ripiene o per tagliare le frappe. A questo punto mettete a bollire l’acqua con un po’ di sale per cuocere i ravioli, che essendo pasta fresca saranno pronti non appena verranno a galla e su un altro fornello in una padella antiaderente sciogliete il burro con la salvia e una volta pronto il tutto saltate i ravioli burro e salvia per qualche minuto su un fornello a fiamma bassa. Accompagnate il piatto con un bicchiere di vino rosso dal gusto leggero e con una nota di acidità. Che altro dire? Ah sì, buon appetito! I vostri ospiti ne resteranno estasiati!

Marilena De Angelis.