“I giardini di Marzo si vestono di nuovi colori e le giovani donne in quel mese vivono nuovi amori”, e poi “Così, dolcemente complicate, sempre più emozionate”, e ancora “Le donne amano con tutta l’anima, ad occhi chiusi stanno lì a sognare”. Basterebbero i versi di queste splendide canzoni di Lucio Battisti, Fiorella Mannoia e Peppino di Capri per raccontare l’altra metà del cielo: le donne. In occasione dell’otto marzo abbiamo pensato di tingere di rosa la nostra galleria fotografica. Gli scatti che vedete hanno catturato lo sguardo di donne giovani e mature, mamme e zie, single e sposate, in carriera e dedite alla famiglia, donne in rinascita e col cuore a pezzi, donne col sorriso e soprappensiero. “D” come donna e questo già basta. Sensualità, dolcezza e bellezza vi faranno innamorare di questi splendidi ritratti che portano la firma della fotografa italiana Sonia Burzì.

Foto di Sonia Burzì.  (Seguila su Facebook!)

( A cura di  Cristina La Bella )

Profilo della fotografa:

Mi chiamo Sonia Burzì, classe 1980. Dopo un tortuoso vagare nel mondo del lavoro, un po’ di anni fa ho deciso di tornare “a casa”, di seguire quella che fin da bambina è stata la mia più grande passione: la fotografia. È un sogno che costruisco ogni giorno con costanza, amore e studio.  Sono sempre stata affascinata da quella “scatolina” in grado di fermare gli attimi attraverso l’immagine. La fotografia è capace di farci rivivere, con forte coinvolgimento emotivo, il suono dolce, emozionante e unico dei ricordi. Mi occupo in particolar modo di ritratti glamour, di famiglia, bambini, maternity e newborn. Quest’ultima è quella più complessa (e più magica), in cui mi sono e continuo a specializzarmi seguendo aggiornamenti e workshop professionali. Lavorare con i neonati e i bambini è davvero emozionante, riempie di gioia e ad ogni fine sessione mi sento arricchita nell’animo da una brezza di “entusiasmo vitale” che solo loro sanno donare. Non mi vergogno nel confidarvi che spesso, riguardando gli scatti, mi commuovo nel rivedere i loro occhioni, i piccoli dettagli dei loro volti, le loro espressioni davanti al mio obiettivo.
Molti dei miei servizi glamour, invece, sono nati con lo scopo di sottolineare la bellezza, la dolcezza, le fragilità, l’eleganza della donna, infatti, tendo a dare un tocco glam anche ai servizi maternity. Adoro utilizzare tessuti che sfiorano i corpi, che accarezzano, ma non nascondono e danno un senso di delicata eleganza.  Nelle mie fotografie la postproduzione è tesa a dare un tocco di originalità all’immagine finale. Credo che un fotografo abbia una grande responsabilità: quella di saper scrivere attraverso l’immagine l’unicità delle persone e dei momenti in maniera singolare. Alle volte dovrà raccontare la realtà in maniera concreta e alle volte dovrà donare magia alla realtà.