Quando una serie tv ci appassiona,vorremmo che non finisse mai. E davanti ad un finale deludente,ad una storia che procede senza capo ne coda, o all’improvvisa cancellazione della nostra serie preferita, ci sentiamo delusi, tristi e traditi. Al giorno d’oggi poi, con l’enorme scelta di serie tv presenti sulle varie piattaforme, è molto facile perdere ascolti e non essere rinnovati per altre stagioni. Basta un passo falso per compromettere un buon lavoro: un cliffhanger inefficace, un personaggio che scompare o un leggero cambio di stile. Detto questo, diamo spazio agli esempi più eclatanti degli ultimi anni 2000: ecco 5 serie tv che hanno avuto un destino infausto per un motivo o per l’altro.

Scrubs 2001 – 2010 : Questa serie è talmente densa di personaggi che riassumerla è una vera sfida. Principalmente tratta delle vite di un gruppo di giovani medici che si ritrovano a lavorare nello stesso ospedale e che insieme cresceranno professionalmente e personalmente. Scrubs ha avuto un grandissimo seguito per tutto il corso delle 8 stagioni, il cui finale è uno dei più belli mai concepiti. La scelta di realizzare una nona stagione è fallita miseramente: i personaggi rivoluzionati, i protagonisti che eravamo soliti ritrovare in ogni puntata lasciati a qualche marginale apparizione, le gag viste e riviste. Insomma, questo Scrubs 2.0 scimmiotta le precedenti stagioni, ma nulla a che vedere con il cuore lo spirito della serie. Tant’è che dopo 13 puntate la serie è stata definitivamente cancellata. Scrubs è la prova che un finale perfetto, commovente ed emozionante, è sufficiente per lasciare un bel ricordo nel cuore dei fan.

Nashville 2013- 2017: Il country drama della ABC ha iniziato la sua ascesa già dalle prime puntate. La serie racconta della rivalità tra due cantanti country di diverse generazioni, toccando temi importanti come l’amicizia, l’amore e la politica. Le prime stagioni di Nashville hanno avuto parecchio successo e molti riconoscimenti. Ma a partire dalla terza/quarta stagione, qualcosa è cambiato: i problemi di salute della protagonista Hayden Panettiere e un grosso calo di ascolti ha fatto sì che la serie fosse ufficialmente cancellata dalla ABC. Tuttavia, qualche mese dopo, un altro canale ha deciso di acquistare Nashville, la CTM, salvando lo show e annunciando una quinta stagione, in cui compariranno nuovi attori tra cui Christian Coulson (Harry Potter e la camera dei segreti). Staremo a vedere se questo basterà a mettere a riparo una serie che galleggia a malapena.

True detective 2014 – 2015: la serie in questione è la prova che non basta un super cast per aver successo. True Detective ha una struttura antologica e attori del calibro di Matthew McConaughey ,Colin Farrell, Rachel McAdams e Vince Vaughn. La prima stagione racconta la storia di due detective della Louisiana a caccia di un serial killer, mentre la seconda stagione si concentra a Los Angeles, dove in seguito all’omicidio di un importante uomo politico, due poliziotti indagano sull’accaduto. Dopo l’accoglienza positiva della prima stagione, si pensava di avere un confermato successo con la seconda. Niente di più sbagliato: una noia mortale e una trama mal resa che non ha convito nessuno. La parabola discendente degli ascolti ha fatto sì che True Detective venisse cancellata, e a malincuore aggiungo, meritatamente.

Penny Dreadfull 2014 – 2016: una serie horror ben riuscita, caratterizzata da un gran numero di personaggi del genere quali Dorian Gray, Dracula, Dr. Jeckill e tanti altri. La storia delle loro origini si intreccia con quella di un cacciatore di creature soprannaturali, che non darà scampo a nessuno di loro. Protagonista fenomenale è Eva Green nei panni di Vanessa, colei che assume seguaci per formare una coalizione anti-mostri. Penny Dreadfull, nonostante il successo, è stata cancellata alla terza stagione, con grande sorpresa e disappunto dei numerosi fan. Il motivo? Il creatore John Logan aveva previsto solo tre stagioni, e nemmeno il successo ottenuto lo ha convito a continuare. In questo caso, la cancellazione non era necesaria: gli ascolti erano alle stelle e la trama talmente ricca avrebbe potuto dar spunto per minimo altre 3 stagioni. Tuttavia, per gli amanti del genere, è stato creato un sequel a fumetti che verrà pubblicato nel 2017. Una magra consolazione!

Chiara Merli