Sia che vogliate chiamarle chiacchiere, frappe, castagnole o struffoli questi dolci tipici del Carnevale deliziano il palato di grandi e piccini da generazioni. Oggi vi propongo queste due ricette per prepararli in casa, magari facendovi aiutare anche dai vostri figli o nipoti, che sicuramente apprezzeranno la cosa!

 ingredienti

Per preparare le chiacchiere occorrono:

  • 50g di burro
  • 500g di farina00
  • Un bicchierino da caffè di sambuca
  • Una bustina di lievito
  • Un pizzico di sale
  • 3 uova
  • Un tuorlo
  • 100g di zucchero
  • Un litri d’olio di semi
  • Zucchero a velo per decorare

Procedete mettendo al centro di una spianatoia la farina e fate una fontanella al centro, nella quale mettete lo zucchero, le uova, il lievito, la sambuca, il pizzico di sale e il burro (ammorbidito precedentemente e lasciato intiepidire). A questo punto iniziate ad impastare il tutto fino ad ottenere un composto simile alla frolla o alla pasta fresca. Una volta ottenuto ciò dividete l’impasto in quattro parti e stendete con un mattarello quattro sfoglie alte mezzo centimetro e ritagliatele, aiutandovi con una rotellina per fare la classica forma con i bordi a zigzag. Nel frattempo,  mettete a scaldare l’olio in una padella con i bordi più alti e una volta arrivato a temperatura tuffate le chiacchiere nell’olio, facendo attenzione a farle cuocere un po’ alla volta in base alla capacità della vostra pentola. Una volta fritte – ve ne accorgerete quando assumeranno un colorito più dorato – scolatele e mettetele in un piatto ricoperto di  carta assorbente per togliere l’olio in eccesso. Una volta fredde spolveratele con lo zucchero a velo e servite.

20170208_181015

Per preparare gli struffoli occorrono:

  • 6 uova
  • 200g di zucchero
  • 200g di burro
  • 500g di farina00
  • Una bustina di lievito per dolci
  • Due bicchierini da caffè di limoncello
  • Il succo di un limone
  • Un pizzico di sale
  • Un litro di olio di semi per friggere
  • Zucchero a velo per decorare

In una ciotola dalla capienza di più o meno un kg d’impasto mettete le uova, lo zucchero e il burro e montate il tutto fino a quando lo zucchero non risulterà sciolto. Successivamente aggiungete il lievito, il limoncello, il pizzico di sale e il succo di limone continuando a mescolare finché il tutto non si sarà ben amalgamato. A questo punto aggiungete un cucchiaio di farina per volta. Il risultato dovrà essere un composto liscio e morbido, ma non troppo liquido. Per controllare la consistenza fate la prova del cucchiaio! Mettete a scaldare l’olio e una volta pronto gettate dentro un cucchiaio d’impasto per volta in base alla capienza della vostra pentola (nella mia vi entrano 5 cucchiai di impasto). Una volta che le palline torneranno a galla e saranno ben dorate scolatele dall’olio e ponetele nella carta assorbente. Aspettate che si intiepidiscano, cospargetele con lo zucchero a velo e servitele.

20170214_160904

Buon Appetito.

Marilena De Angelis