“… le donne amano
con tutta l’anima
ad occhi chiusi stanno lì a sognare …”

Questo era il ritornello della colonna sonora di una fiction di successo andata in onda su Rai Uno nel lontano 2006. Si chiamava Capri, in riferimento alla splendida  isola italiana, che l’ospitava. Nata da un’idea di Carlo Rossella e diretta da Francesca Marra ed Enrico Oldoini la serie ottenne ottimi ascolti e appassionò talmente tanto il pubblico da spingere gli sceneggiatori a scrivere  due sequel. Protagonisti erano due fratelli: Massimo e Umberto Galiano, interpretati da Kaspar Capparoni – allora noto al pubblico per aver interpretato la parte del conte Giulio Drago, l’amico fidato di Fabrizio Ristori, che prese un triste due di picche da Margherita Maffei, la quale scelse la strada della monacazione, in Elisa di Rivombrosa – e Sergio Assisi – che aveva partecipato ad alcune fiction, quali La squadra e La contessa di Castiglione – che si innamorano di Vittoria, una  dolce psicologa milanese, a cui prestò il volto Gabriella Pession, all’epoca reduce dal boom di ascolti di Orgoglio, una serie che nel 2004 era seguita quanto lo è oggi Il Segreto.

capri1

Se in Capri, però, il personaggio interpretato da Gabriella sceglie alla fine di dividere il resto dei giorni con Kaspar, nella vita le cose andranno diversamente. Difatti terminate le riprese la Pession viene paparazzata assieme al collega Sergio Assisi, col quale formerà una delle più amate coppie del piccolo schermo. Galeotto fu dunque il set. Tra un bacio di scena e l’altro l’amore è scoppiato all’improvviso. Giovanissimi, i due avevano già lavorato assieme, nel film Ferdinando e Carolina (1999), tenuti a battesimo dalla regista Lina Wertmuller, e stando ai rumors erano molto amici. Uniti tanto nel pubblico quanto nel privato, reciteranno ancora insieme in fiction come Graffio di tigre (2007), Capri 2 (2008) e Mannaggia alla miseria (2009). La storia, che sembrava proseguire a gonfie vele, non riesce a superare però la crisi del settimo anno. Gabriella Pession e Sergio Assisi decidono di troncare. In un’ intervista è lei stessa a spiegare le ragioni della rottura: i litigi erano diventati troppo frequenti, si discuteva di ogni cosa. La forte passione, collante del rapporto, non basta a tenerli uniti. Lui ai microfoni di Radio Club 91 ha dichiarato di recente:

“Ho lasciato io Gabriella Pession ma rifuggo il gossip. Ho la faccia da canaglia ma da 4 anni sto in grazia di Dio: senza una donna fissa. A Napoli e Roma ti mangiano di invidia. Ma mi sento un toro e un’aquila. C’è qualcuno che si interessa a me, non so chi sia: mi aggiorna wikipedia“.

12833_gabriella-pession-matrimonio-a-sorpresa-a-portofino

A distanza di anni molte cose sono cambiate: lo scorso settembre Gabriella Pession ha sposato il collega irlandese Richard Flood, da cui aveva avuto un figlio, Giulio, nato nel luglio 2014. Notizia che Sergio Assisi ha commentato così:

“Provo grande contentezza per Gabriella: l’affetto continua, so che lei è felice e di conseguenza lo sono anche io. Una famiglia era quello che desiderava. A me non rode e spero anche che gli altri sappiano gioire per me e i miei successi”.

1305217561-sergio_20assisi_201L’attore partenopeo, al contrario, non ha ancora trovato l’anima gemella. “Non c’è ancora l’amore, ma sono aperto e in attesa: non lo cerco, ma ci devo sbattere contro!” ha dichiarato. Professionalmente le cose vanno splendidamente a tutti e due: Gabriella Pession tornerà presto in televisione con la fiction La porta rossa – che dovrebbe essere trasmessa su Rai due a partire dal 17 febbraio – dove reciterà al fianco di Lino Guanciale; mentre l’affascinante Sergio Assisi si divide tra cinema, tv e teatro: ha esordito come regista nel film A Napoli non piove mai (2015), ha preso parte al programma di Carlo Conti Tale e quale show (2016) e ha recitato nella serie di Canale 5 Rimbocchiamoci le maniche (2016) di Stefano Reali. Perché la vita è così ti prende e ti trascina da un’altra parte: lei sogna di diventare mamma per la seconda volta, e chissà che Sergio Assisi, che il prossimo 13 maggio compirà 45 anni non si decida a mettere finalmente la testa a posto.

Cristina La Bella