Omicidi, complotti e tenebrosi segreti di famiglia: Taboo, la mini serie in 8 puntate ideata da Tom Hardy e suo padre Edward Hardy, possiede tutti gli elementi per destare l’interesse generale. Solo dando un occhiata alla produzione e al cast si può già intendere la potenzialità dello show: è stato scritto da Steven Knight (Locke, 2013) e  prodotto Ridley Scott. Oltre al già menzionato Tom Hardy, protagonista indiscusso, troveremo tra gli attori principali Jonathan Pryce (Pirati dei Caraibi), Michael Kelly (House of Cards) e Oona Chaplin (Games of Thrones) . Insomma, una squadra combinata ad hoc per un successo assicurato. Tom Hardy, dal canto suo, basta e avanza per invogliare la visione di Taboo: è un attore brillante e capace, che si è destreggiato egregiamente nel ruolo di Mad Max in Fury Road ed in quello di Fitzgerald in Revenant – Redivivo, per il quale è stato nominato agli Oscar come miglior attore non protagonista.

mv5bmtyyntqwnzk0ov5bml5banbnxkftztgwmdaymdi2mdi-_v1_ux182_cr00182268_al_

Ma veniamo alla trama di Taboo: siamo nel 1814, e dopo dieci anni passati in Africa, James Keziah Delaney (Tom Hardy) torna a Londra, suo paese natio, per ereditare l’impresa navale del padre, da poco defunto e per rimettere a posto la sua vita. Tuttavia, sarà più semplice a dirsi che a farsi: oltre alla fiorente eredità, il genitore ha lasciato dietro di sè alcuni misteri… Tra intrighi e colpi di scena James dovrà condurre una lotta contro la dominante potenza dell’East India Company per salvare l’impero economico del padre.

Da quanto è possibile evincere dal trailer, Tom Hardy sarà alle prese con un personaggio selvaggio ed impenetrabile, coperto di tatuaggi esotici, che è scappato in Africa per ritrovare se stesso e sfuggire dalla società londinese corrotta e disonesta, ed è tornato completamente cambiato.

Taboo è stata trasmessa il 7 Gennaio 2017 su BBC One, e il 10 Gennaio 2017 sul canale americano FX. Ci si aspetta che arrivi in in Italia nella seconda metà dell’anno (ma se proprio non riuscite a placare la curiosità è già possibile trovare in rete la versione in streaming sottotitolata). Noi l’accoglieremo a braccia aperte! Nell’ attesa potete gustarvi il trailer  QUI

Buona visione!

 

Chiara Merli