La lasagna è un classico piatto della tradizione italiana, infatti ogni regione ha la sua variante. I primi a consumare questa pietanza furono i Romani, che le mangiavano con i legumi e il formaggio. Poi con il passare dei secoli vi sono state apportate numerose varianti, che hanno portato alle ricette che si consumano attualmente. Oggi vi propongo la classica lasagna alla bolognese che prevede tre ingredienti principali (la carne per il ragù, la besciamella e la pasta all’uovo) con qualche variante.

Per preparare le lasagne servono:

  • 500g di lasagne confezionate
  • Una confezione di besciamella
  • Ragù
  • Una mozzarella fiordilatte
  • Parmigiano q.b.

Per preparare il ragù:

  • 250g di carne tritata di manzo
  • 250g di carne tritata di suino
  • 250ml di passata di pomodori
  • Una carota
  • Mezza cipolla
  • Uno spicchio d’aglio
  • Un bicchiere di vino bianco
  • Olio q.b.
  • Acqua q.b.
  • Sale q.b.

Per prima cosa procedete con il preparare il ragù, perché ha un tempo di cottura abbastanza lungo. In una pentola antiaderente mettete l’olio con la carota e la cipolla tritate finemente e fate soffriggere il tutto per un paio di minuti, poi aggiungete la carne macinata di manzo e suino con un bicchiere di vino bianco e lasciate cuocere per un paio di minuti fino a che la carne non si sia rosolata leggermente. A questo punto aggiungete la passata di pomodoro con il sale e un paio di bicchieri d’acqua e lasciate cuocere il tutto per almeno un paio d’ore. Se vedete che tende ad asciugarsi troppo aggiungete altra acqua un po’ alla volta fino a poco prima della fine della cottura. Il ragù sarà pronto quando risulterà asciutto e cremoso. Una volta pronto il sugo procedete con la cottura delle sfoglie di lasagna. In una pentola fate bollire dell’acqua con un pizzico di sale e sbollentate la pasta ammorbidendola soltanto. A questo punto procedere con il comporre le lasagne alla bolognese. Prendete una teglia antiaderente dalla forma rettangolare e ponete un primo strato di ragù, poi fate un secondo strato con la pasta e su di esso ponete il ragù, un cucchiaio di besciamella e uno di parmigiano e una spolverata di mozzarella tritata (come quando la si mette sulla pizza) e continuate in questo modo per 3 o 5 strati. Sull’ultimo strato si creerà una crosticina dopo la cottura. Una volta completata la composizione per starti infornate il tutto a 200° per 30 minuti. Dopo di che sfornate la lasagna e una volta che si sarà raffermata, tagliatela in porzioni rettangolari e servite. Le lasagne potete anche prepararle qualche giorno prima dell’utilizzo, perché possono essere congelate tranquillamente, anche se vanno consumate massimo entro una settimana.

Marilena De Angelis