Anticonformista. Carismatico. Ostinatamente ‘a modo suo’. Se fosse nato qualche decennio prima Johnny Depp starebbe tra James Dean e Marlon Brando, suo amico per la vita, nell’Olimpo degli antidivi per eccellenza, dei miti teneri e selvaggi a cui basta un cenno per calamitare l’attenzione e orientare la sensibilità di un’intera generazione. Eppure è l’unico ribelle moderno in circolazione”

Che Johnny Depp fosse meravigliosamente inquietante, non solo a livello professionale, i critici cinematografici e non lo capirono sin dalla sua prima apparizione sulle scene.

Quelli come Johnny Depp non devono neppure chiedere. Depp non è affascinante, è il fascino fatto persona.

Nel 1989 il regista Tim Burton, suo vero pigmalione artistico, gli propone un ruolo come protagonista della pellicola tratta da un suo racconto per l’infanzia. Johnny accetta immediatamente, soprattutto per minimizzare la reputazione di bel ragazzo, che si era creato ma che faticava ad accettare.  Vuole dimostrare che c’è molto di più di un “bel faccino” – come molti lo definiscono negli ambienti di Hollywood – e diventa così Edward, una sorta di Pinocchio oscuro, anti-eroe drammatico nel film Edward Mani di Forbice. La protagonista femminile scelta da Burton è una giovane attrice di successo, Winona Laura Horowitz, meglio conosciuta come Winona Ryder. Lei ha diciassette anni, lui dieci in più e già un divorzio alle spalle. È un irresistibile seduttore e non è certo uno di quei ragazzi che si vogliono “presentare alla mamma”. Eppure, è proprio lui a perdere la testa a prima vista per quella ragazza minuta con gli occhi da cerbiatto.  La prima volta che si vedono, alla radio passano Take my breath away di Berlin, colonna sonora del film Top Gun. Il loro è un colpo di fulmine vero e proprio e poco dopo sono già insieme, infischiandosene delle critiche riguardanti la loro differenza d’età.16-johnnydeppwinonaryder

Divengono la coppia più chiacchierata e seguita di quegli anni, contribuendo a creare l’immaginario degli artisti grunge giovani, passionali, belli e maledetti. Non è chiaro se vengano amati perché lei rappresenta l’ideale della brava ragazza che cerca di “salvare” il playboy maledetto o viceversa, se sia lui a rappresentare quella sfumatura dark che tutte le donne prima o poi desiderano nella vita. Più tardi lei confesserà che Jhonny è stato il primo in ogni cosa.

“Il mio primo vero bacio. Il mio primo vero ragazzo. Il primo fidanzato. Il primo tipo con cui ho fatto l’amore. Resterà sempre nel mio cuore. Per sempre. Che buffa parola.”

Lui scolpisce quella storia d’amore sulla sua pelle, tatuandosi “Winona forever” sul braccio ( scritta poi corretta con Wino Forever). Subito dopo il diciottesimo compleanno di lei, annunciano di volersi sposare presto e non appena gli impegni lavorativi si diraderanno, ma nel frattempo, questi si moltiplicano e loro vengono completamente assorbite dalla “lavatrice” cinematografica. Il film Edward mani di forbice ottiene infatti un successo quasi senza precedenti e consacra entrambi come stelle del cinema, lanciandoli definitivamente nell’Olimpo di Hollywood, ricoprendo soprattutto Depp di un’aura da bello e dannato.  Lui però non ci sta, e in una celebre intervista si difende, dipingendo se stesso come tutto il contrario di quello che fino ad allora volevano far credere:

“Non sono mai stato uno di quei tipi che se ne vanno e vogliono farsi ogni cosa che si trovano di fronte. Quando cresci vai incontro a una serie di giudizi sbagliati. Non cattive scelte, ma scelte sbagliate…le persone commettono errori. Le mie precedenti relazioni non erano così importanti come le persone pensavano. Ma non c’è stato niente in tutti i miei 27 anni che sia comparabile a quel che provo con Winona. Tu una volta puoi pensare che sia reale, ma è diverso da quando lo senti davvero. La verità è molto forte, credimi, questo tatuaggio “Winona Forever” non l’ho fatto senza pensarci. I suoi occhi mi uccidono.”

maxw-654Ha tutti gli ingredienti per essere una di quelle storie che durano per tutta la vita, eppure all’inizio del 1993, un po’ a causa di una crisi interna alla coppia e un po’ per la pressione della stampa, i due iniziano ad allontanarsi per poi separarsi definitivamente nell’estate dello stesso anno. Ne escono a pezzi entrambi, ma è Johnny a risentirne particolarmente, sprofondando in una spirale di depressione, abuso di alcool e droghe.  Qualche mese dopo, i fan della coppia confortati dalle parole di Wynona che dichiara di essere ancora innamorata di lui, sperano in un ritorno di fiamma che però fatica ad arrivare. I due infatti non si rivedono più e pochi mesi dopo, la già debole speranza viene definitivamente infranta dall’incontro tra Johnny e la modella inglese Kate Moss, con la quale inizia un’altalenante relazione sentimentale che si protrarrà fino al 1998.

Professionalmente lui indovina un ruolo dietro l’altro, dal “pirata dei Caraibi” Jack Sparrow fino alle estrose e a tratti inquietanti interpretazioni di Willy Wonka ne La fabbrica di cioccolato e il Cappellaio matto nei film  Alice in Wonderland e Alice attraverso lo specchio. La carriera di Winona invece, va a picco a causa della sua cleptomania che la porta all’arresto a seguito di diversi furti nei centri commerciali. Lui, a suo modo, le sta vicino facendole recapitare in carcere una dozzina di rose rosa con un biglietto che recita “Non preoccuparti, succede anche ai migliori di noi. Buona fortuna in tribunale! Ho fiducia in te!

Lei ricambia il favore più di dieci anni dopo, quando recentemente Johnny è stato accusato di molestie dall’ex moglie Amber Heard.  Lo difende infatti a spada tratta, più dell’altra ex moglie Vanessa Paradis ( dalla quale lui ha avuto anche due figli) , dichiarando in numerose interviste che Amber non era la donna giusta per lui e che Johnny non è mai stato una persona violenta. Nonostante siano passati più di vent’anni dalla fine della loro storia d’amore, i fan della coppia non hanno mai smesso di sperare ( proprio in occasione delle dichiarazioni di Winona in difesa dell’ex e della fine del matrimonio di lui si sono susseguite voci su un probabile ritorno di fiamma, sempre smentito da entrambi) forse perché Johnny più di una volta ha raccontato di aver capito purtroppo solo in seguito che Winona era l’amore della sua vita e che ogni volta che gli capita di riascoltare per caso Take my breath away ripensa a lei e alla loro storia sentendosi molto felice.

Martina Mattone