Una Mamma per Amica non è solo un titolo cult per la generazione anni 2000, ma è una vera e propria istituzione tra le serie tv. Sono passati quasi 16 anni dalla messa in onda  ( la prima puntata in Usa andò in onda il 5 Ottobre del 2000, in Italia invece arriverà due anni dopo) e mancano due mesi allo spin off targato Netflix che finalmente ci farà tornare a Stars Hollow. In attesa di scoprire cosa è successo in questi dieci anni a Rory (Alexis Bledel), Lorelai (Lauren Graham) e agli altri rivediamo insieme le dieci puntate impresse nel cuore dei telespettatori.

1) Uno splendido futuro 1×01: Chi lo vide per la prima volta ancora non lo sapeva, ma di lì a poco avrebbe capito il potenziale di Girlmore Girls; più volte definita dalla critica come “la miglior rappresentazione di un rapporto madre/figlia del piccolo schermo”. In questo pilot ci vengono presentate le protagoniste, la città di Stars Hollow, la tavola calda di Luke Danes ( Scott Patterson) e il rapporto d’amicizia di quest’ultimo con le ragazze Gilmore. L’episodio è da ricordare anche per il colpo di fulmine fra Rory e il nuovo ragazzo appena arrivato in città, Dean Forester (Jared Padalecki) così come per il conflittuale rapporto fra Lorelai e i suoi genitori, Richard (Edward Herrmann) ed Emily (Kelly Bishop).

2) Di nuovo insieme 1×21: nel finale della prima stagione Rory, dopo un discorso fiume pronunciato pubblicamente durante un’assemblea cittadina riesce a dire il fatidico “ti amo” a Dean. L’altro momento cult è invece la proposta di matrimonio che il professore di Rory, Max Medina (Scott Cohen) fa a Lorelai. Dopo aver fallito una prima volta, ci riprova, anticipando la proposta con un regalo speciale: mille margherite gialle.

3) Ritorno di fiamma 2×22: Altra stagione, altro finale. In questo episodio, mentre si svolgono le nozze di Sookie St.James (Melissa Mc Carthy) e Jackson Belleville (Jackson Douglas) entrambe le ragazze Girlmore vivono momenti d’impatto fortissimo, che hanno turbato più di qualcuno. Il padre di Rory, Christopher Hayden ( David Sutcliffe) torna in città dopo una lite con la sua fidanzata e passa una notte d’amore con Lorelai. I due decidono di tornare insieme, almeno finché lui non riceve una telefonata in cui l’ex fidanzata Sherry gli comunica di essere incinta. In città torna anche Jess ( Milo Ventimiglia), il cattivo ragazzo di New York per cui Rory ( e almeno la metà di noi all’epoca) ha perso la testa.  Quest’ultima, nonostante non abbia chiuso la storia con Dean, si lascia andare alla passione e lo bacia impulsivamente.

4) Prova generale 4×22: La terza stagione vede la fine del periodo del liceo, mentre la quarta apre una nuova fase nella vita della ragazza e di sua madre, per la prima volta costrette a stare lontane. Nel finale di stagione Lorelai riesce finalmente ad inaugurare la sua locanda “Dragonfly Inn” e a scambiare l’attesissimo primo bacio con Luke. Con in sottofondo la splendida Satellite of Love, di Lou Reed Rory e Dean ( che dalla terza stagione hanno ormai preso strade diverse) fanno l’amore per la prima volta insieme.

5) La ragazza ideale 5×13: Centesimo episodio della serie. Durante il rinnovo delle promesse di matrimonio tra Emily e Richard, Rory e Lorelai dovranno fronteggiare l’ennesima situazione imbarazzante. Lorelai, accompagnata alla festa da Luke, deve affrontare Christopher. Rory invece, capisce di essersi innamorata del biondissimo e facoltoso Logan Huntzberger (Matt Czuchry), ma viene sorpresa da sua madre mentre si scambia effusioni con lui e la situazione precipita.

6) I colpi di testa di Rory 5×22: Come ormai avrete capito, i finali di stagione sono sempre stati il punto forte di Gilmore Girls e anche stavolta le aspettative non sono disattese. Dopo essere stata arrestata insieme a Logan per aver tentato di rubare una barca, Rory decide di lasciare Yale per prendersi un periodo di pausa. Lorelai è sconvolta dalla notizia e quando Luke le manifesta la sua vicinanza e cerca di confortarla, lei gli chiede di sposarla. Con quel “Luke, vuoi sposarmi?“, Lorelai manda definitivamente in tilt il cuore di milioni di telespettatori.

7) Un vestito da sposa per Lane 6×19: Parlando di matrimoni, non si può non citare quello della simpatica ( e un po’ stramba) amica di Rory, Lane Kim ( Keiko Agena). Il matrimonio con il musicista Zach V. Gerbig (Todd Lowe) è un concentrato di dolcezza e comicità, anche grazie alla presenza dei parenti coreani di Lane. Il finale d’episodio ha il sapore amaro perché Lorelai, dopo qualche tequila di troppo, rivela di aver dovuto annullare le proprie nozze con Luke.

8) Un padre responsabile 7×12: Al centro dell’episodio ci sono due lettere. Una di queste è scritta da Rory, che grazie anche a Paris, riesce a riconciliarsi con la sua amica Lucy. L’altra lettera è quella scritta da Lorelai a favore di Luke nella causa per l’affidamento di April Nardini (Vanessa Marano), la “figlia segreta” dell’uomo. La lettera permetterà a Luke di vincere la causa, ma incrinerà definitivamente il rapporto con Christopher. Quest’ultimo che trova una brutta copia della lettera,rimane ferito dal contenuto, che gli dimostra ancora una volta il legame profondo tra i due e gli ricorda quanto Luke sia stato una figura paterna per Rory .

9) Serenata 7×20: Nel terzultimo episodio della serie Rory e Lorelai devono affrontare dubbi e incertezze. Rory, dopo una delusione lavorativa, affronta un momento di difficoltà. Durante una serata di karaoke a Stars Hollow Lorelai sale sul palco e inizia a cantare I Will Always Love You di Dolly Parton, dedicandola alla figlia. Durante la performance però, in sala entra Luke e il tutto assume un altro significato. Più tardi, Logan si presenta a casa di Lorelai annunciandole che chiederà la mano di Rory.

10) Mi piace vederti felice 7×22: il finale dei finali all’epoca deluse molti telespettatori, che non si aspettavano la cancellazione dello show. Rory riceve un’importante proposta di lavoro: seguire la campagna dell’allora candidato alla Casa Bianca, Barack Obama, per conto di un giornale online. Sul finale, la grande festa con cui tutta Stars Hollow si riunisce sotto la pioggia per dire addio a Rory non può che strappare una lacrima anche ai più “duri”.

Martina Mattone